ATTIVITà ACCADEMICA

ATTIVITA' ACCADEMICA

PUBBLICAZIONI

PROGETTI DI RICERCA

CONVEGNI

CORSO

... DI CHI

 

English version


• 2014 - abilitata per la prima fascia della docenza universitaria nel settore concorsuale 10/L1
• 2005 - Professore associato
• 2001 - idonea nella valutazione comparativa per posti di Professore di seconda fascia il (L18A – Lingue e letteratura inglese)
• 1994 - ricercatore presso il Corso di laurea in Lingue e letterature straniere della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM - sede di Milano
• 1993-94 ricercatore (settore disciplinare L21 - Anglistica) presso la Facoltà di Lingue e letterature straniere dello I.U.L.M. - sede di Feltre
• 1992-93 professore a contratto per corso integrativo di lingua inglese presso lo I.U.L.M. -sede di Milano.


attivita' di ricerca

 

In questi anni la mia attivitā di ricerca si č svolta prevalentemente in quattro aree complementari:
 
  • la teoria della critica nel romanzo considerata attraverso il filtro storico del succedersi delle poetiche dal Settecento alle sue varie affermazioni e metamorfosi fino alla dissoluzione postmoderna e alla teoria dell’ipertestualità; (vedi pubblicazioni)

  • la letteratura inglese moderna e contemporanea con particolare attenzione per quei poeti e romanzieri che sono stati anche critici letterari (T.S. Eliot, E. Pound, V. Woolf, J. Fowles, M. Bradbury, D. Lodge, P. Ackroyd). In particolare, mi sono occupata della narrativa metacritica di David Lodge; degli effetti della permutabilità cronologica nella narrativa postmoderna di Peter Ackroyd; della ricezione attuale di prospettive diegetiche apparentemente tradizionali quali quelle dei romanzi di Barbara Pym; della metamorfosi contemporanea del discusso e teorizzato plurilinguismo del romanzo nella versione di D.M.Thomas; (vedi pubblicazioni)

  • le potenzialità della tecnologia informatica per la produzione e trasmissione del sapere umanistico: a) analisi delle culture delle rete, con particolare riferimento alle comunità virtuali, alla disponibilità dei dati sulla rete, ai livelli di accesso; b) analisi dei linguaggi della rete, soprattutto nell’ottica della ipertestualizzazione e trasmissione delle discipline umanistiche; (vedi pubblicazioni e progetti di ricerca)

  • la letteratura e la scrittura creativa in ambiente digitale: a) analisi della nascita e della evoluzione delle forme letterarie/artistiche digitali, soprattutto in rapporto ai problemi della visualizzazione; b) indagine delle possibilità offerte della piattaforma digitale per lo studio dei testi letterari tradizionali con particolare riferimento all’edizione critica elettronica del romanzo Tristram Shandy di Laurence Sterne. (vedi pubblicazioni e progetti di ricerca)

 

Collaboro come supervisore al progetto Tristram Shandy Web presso il Centro di ricerca Humanities Lab della Libera Università IULM, vale a dire una ipertestualizzazione del Tristram Shandy di Laurence Sterne. Il progetto consiste in una edizione critica elettronica in aggiornamento perpetuo del romanzo di Sterne, la quale prevede, oltre ad un'analisi e ad una lettura filologica del testo, un'indagine contestuale mirante alla creazione non solo di un prodotto multimediale, ma di un ambiente di ricerca aperto al contributo di esperti e discenti. Tale progetto si propone quindi di aggregare contributi di discipline diverse, quali: la storia della letteratura, la storia dell'arte, la storia della filosofia, la storia della musica, ecc.

 

Dall'a.a. 1996/97 partecipo al Seminario permanente: saperi umanistici e nuove tecnologie presso il Centro di ricerca Humanities Laboratory della Libera Università IULM, il quale si riunisce periodicamente allo scopo di approfondire il rapporto tra saperi informatici e nuove tecnologie sulla base dei seguenti tre indirizzi: a) analisi delle culture delle rete; b) analisi dei linguaggi della rete con particolare riferimento ai temi della ipertestualizzazione dei saperi, dei problemi della codifica e della traduzione, e della nascita di nuovi generi letterari; c) analisi della comunitā virtuale con particolare riferimento alla disponibilitā dei dati sulla rete, ai livelli di accesso e alla democrazia virtuale.Personalmente ho contribuito con la presentazione di alcuni studi e con l'organizzazione dei convegni
 
  • "Internet e le Muse: ricerca e didattica delle discipline umanistiche e nuove tecnologie" (14-15 novembre 1996)
  • "Comunitā virtuali e saperi umanistici. Una cultura per il nuovo millennio" (26-27-28 novembre 1997)
  • "Arti e letteratura nell'editoria multimediale" (19-20 ottobre 1999)
  • games@IULM [3 maggio 2006, in collaborazione con Stanford University] e la mostra retrospettiva abbinata L’arte videoludica di Mauro Ceolin [2 - 12 maggio 2006]
  • Neuroesthetics: when art and the brain collide” (settembre 2009) co-finanziato dalla ESF
attività didattica

In questi ultimi anni ho tenuto i seguenti corsi:

 

 
  • Lingua e letteratura inglese II (1993-94: presso la sede di Feltre; 1994-2003: presso la sede di Milano)
  • Editoria multimediale (2002-04)
  • Cross-cultural English (2003-04: Laurea Specialistica in Strategie, gestione e comunicazione dei beni e degli eventi culturali)
  • Termionologie specialistiche – Il lessico inglese (2004-05:Laurea specialistica in Traduzione letteraria e tecnico scientifica)
  • Lingua e traduzione inglese (2005-08)
  • Letteratura inglese moderna e contemporanea (2005-07)
  • Lingua e culture anglofone (2007-08)
  • Letteratura postcoloniale (2007-08)
  • Letteratura e cultura dei paesi di lingua inglese (2008-10)
  • Arte e letteratura dei paesi di lingua inglese (2011-12 Corso di Laurea Magistrale in Arti, patrimoni e mercati)
  • Letterature di lingua inglese (2010-12 Laurea triennale in Interpretariato e comunicazione)
Ha contribuito, inoltre, alla diffusione tra gli studenti della logica della comunicazione digitale, delle forme artistiche letterarie elettroniche e della cultura postumana attraverso le seguenti attività formative:
 

  • 1999-00 ideazione e realizzazione presso il Centro Linguistico d’Ateneo (oggi Humanities Lab) del progetto WebAcademy, nell’ambito del progetto coordinato finanziato dal CNR dal titoloL'autoapprendimento della letteratura inglese attraverso l'informatica;
  • 1999-02 ideazione e realizzazione di classi virtuali (spazi virtuali di comunicazione) per gli studenti del corso di Lingua e cultura inglese II;(vedi pubblicazioni)
  • 2000-02 realizzazione di seminari per l’apprendimento delle tecniche della comunicazione digitale, quali: Seminario di scrittura creativa ipertestuale, Uso di Internet per lo studio della cultura inglese contemporanea;
  • 2002-04 gestione dei contenuti online e realizzazione di ipertesti critici da includere nel Tristram Shandy Web;
  • 2002-04 ha tenuto seminari per lo studio della letteratura in ambiente digitale, con particolare attenzione per lo studio del rapporto tra testo e piattaforma di trasmissione (cartaceo o digitale) e le possibili rese visive della narrazione favorite dalla tecnologia digitale.

 

L'anno accademico 2001-02 mi ha vista inoltre impegnata nella progettazione e nel coordinamento, oltre che nella docenza, del Master finanziato dal Fondo Sociale Europeo in "Progettista di Editoria Multimediale" presso la Libera Università IULM.

 

Conoscenze informatiche

 

Buona conoscenza dei principali sistemi di videoscrittura, fogli di calcolo e database. Buona conoscenza dei principali browser per Internet, dei motori di ricerca, della programmazione in HTML, di software per la grafica e lo sviluppo per il web (Dreamweaver, Flash, HomeSite, TopStyle, Photoshop).


Incarichi universitari

Ho ricorperto alla IULM i seguenti incariche

 

 

 


  • Dal 1999 membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in “Le letterature, le culture e l'Europa: storia scrittura e traduzione” coordinato dal Prof. Giovanni Puglisi;
  • 2002-04 membro del Comitato tecnico-scientifico del Centro di Servizio per le Tecnologie informatiche a supporto della didattica e della ricerca - (CIDER) presieduto dal Prof. Giovanni Siri
  • 2001-02 membro del Comitato tecnico-scientifico del Centro di ricerca applicata presieduto dal Prof. Marino Livolsi;
  • 2001-02 membro del Comitato tecnico-scientifico del Centro di Cultura Digitale presieduto dalla Prof.ssa Patrizia Nerozzi;
  • 2001-02 membro del Comitato tecnico-scientifico del Laboratorio didattico di informatica e communication technology presieduto dal Prof. Carlo Antonio Ricciardi;
  • dal 2000 rappresentante dei ricercatori presso nel Consiglio di Facoltà della Università IULM dal 2000;
  • 1995-97 rappresentante dei ricercatori presso il Corso di Laurea in Lingue e letterature straniere.

    Dal 2006 è rappresentante del Ministero (ai sensi dell’art.7, comma3, del regolamento adottato con D.M. 10.1.2002, n. 38) in seno alla Commissione per le prove finali per il conseguimento del Diploma di mediatore linguistico. Ha svolto l’incarico presso la S.S.M.L. “F.Casati” di Como (2006-07) e presso la S.S.M.L. ‘Carlo Bo’ di Milano (2008-11, 2012-2013).

affiliazioni